Raffinazione del Petrolio: Cos’è e Come Funziona il Processo di Raffinazione del Greggio

Il petrolio raffinato è un bene di uso quotidiano, ti sarai trovato ad andare ad una pompa di benzina per fare il pieno? Ebbene quel liquido nero che permette al tuo veicolo di circolare o alla tua casa di usufruire di un sistema di riscaldamento o di energia elettrica non nasce già pronto per l’uso, ma è il frutto di un’operazione complessa chiamata “raffinazione del greggio”.

Qui di seguito vengono illustrate, le fasi del processo di raffinazione del greggio con una breve iniziale definizione del concetto del bene petrolio.
Lo scopo è permettere a te lettore di comprendere per tua cultura personale, il processo di trasformazione finale del petrolio, al fine di renderti consapevole del lavoro che vi è dietro al processo finito di un bene che rappresenta per l’intero pianeta una risorsa economica importantissima al punto da essere definito “oro nero“.

Petrolio: origini e caratteristiche

Il petrolio nasce in natura attraverso un fenomeno di decomposizione, la sua origine è collegata al “sapropelite”, trattasi di un composto melmoso fatto di “microrganismi e di alghe unicellulari in putrefazione”, le quali possono dar vita al “carbon fossile” se si tratta di depositi di origine vegetale o alla formazione di “rocce madri petroligene”. Tali rocce producono a determinati livelli di pressione il rilascio nell’ambiente di “idrocarburi liquidi e gassosi”.

Il petrolio greggio viene prelevato “dagli strati superiori della crosta terrestre”, presente solo in alcuni punti della terra dove nasce in modo naturale, esso, infatti, non può essere il frutto di un processo chimico, in altre parole si compone di caratteristiche tali per cui il petrolio non può essere prodotto in laboratorio, ed ecco perché si caratterizza per essere una risorsa estremamente preziosa al punto che è stato coniato il termine di “oro nero”.

Il petrolio contrariamente a quanto tu possa pensare non è sempre nero, ma il suo colore appena estratto passa dai toni del marrone al verde e in alcuni tende all’arancio, quindi ecco sfatato una credenza ormai consolidata. La sua funzione di “combustile naturale” per cui si qualifica come un “idrocarburo” gli permette bruciando di produrre energia che può essere impiegata in diversi modi del tuo vivere quotidiano: ad esempio per far funzionare la tua macchina o riscaldare il tuo appartamento, solo per citarne alcuni. La composizione chimica base è il mix di “idrogeno e carbonio” a cui vanno aggiunte altri elementi, molti dei quali in fase di raffinazione vengono eliminati in quanto considerati “impurità”.

Raffinazione del Petrolio

Raffinazione del Petrolio: le diverse fasi del procedimento

Nel trattare della fase di raffinazione del petrolio sappi che essa avviene a seguito della sua estrazione, bisogna prima individuare i giacimenti e poi estrarre il composto per poterlo lavorare. Una volta che il petrolio è stato prelevato viene immesso in barili per poter essere indirizzato ai laboratori di raffinazione e poterlo trasformare al fine di renderlo utilizzabile.

Il procedimento di raffinazione si compone di fasi una dipendente dall’altra nel senso che sono propedeutiche per cui devono essere eseguite con ordine e non possono essere saltate o interscambiate. Il procedimento inizia con la “decantazione, desalificazione e stabilizzazione“: la procedura è abbastanza semplice, il petrolio grezzo viene liberato dalle “impurità” al fine di salvaguardare la sua essenza

Conclusa questa fase iniziale si passa alla “distillazione frazionata”: il procedimento in un certo senso richiama l’operazione fatta con l’alcool, il petrolio viene surriscaldato fino a raggiungere l’ebollizione.
La distillazione viene effettuata mediante l’utilizzo di adeguata strumentazione ed avviene in più fasi al fine di garantire un’adeguata raffinazione del petrolio.

Infine, il procedimento si conclude con la “raffinazione”: tale fase è indispensabile per poter impiegare il petrolio, in quanto raramente lo stesso è utilizzato come greggio, si necessita di questa procedura per poter trasformare il petrolio per gli usi commerciali ad esso adibiti.
Si tratta di una fase di perfezionamento del petrolio in cui vengono equilibrati gli elementi chimici in esso presenti per garantirne la funzionalità ed ottenere una miscela perfetta.

Disclaimer
prezzodelpetrolio.com è un sito con finalità esclusivamente didattiche, i contenuti presenti non devono essere intesi in alcun modo come consiglio operativo di investimento né come sollecitazione alla raccolta di pubblico risparmio. Qualunque strumento finanziario venga eventualmente citato é solo a scopo educativo e didattico. Gli articoli di questo sito non costituiscono servizio di consulenza finanziaria né di sollecitazione al trading online.

Considera che i CFD sono strumenti complessi con un alto rischio di perdere denaro dovuto alla leva finanziaria. Tra il 66 e l'89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro. Le performance passate non sono indicatori di risultati futuri.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tutti i contenuti di questo sito sono solo a scopo informativo e non intendono in alcun modo costituire sollecitazione al pubblico risparmio oppure consulenza all’investimento in qualsiasi strumento finanziario.